Compensatio lucri cum damno
Redazione - martedì 4 luglio 2017
Giurisprudenza

Cass., III Sez. Civ., Ord. n. 15536 del 22 giugno 2017

La Terza Sezione civile ha rimesso al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, le seguenti questioni, oggetto di contrasto: a) se, ai fini della liquidazione dei danni civili, il giudice deve limitarsi a sottrarre dalla consistenza del patrimonio della vittima anteriore al sinistro quella del suo patrimonio residuato al sinistro stesso, senza far ricorso prima alla liquidazione e poi alla cd. “compensatio lucri cum damno”; se, di conseguenza, quando l’evento causato dall’illecito costituisce il presupposto per l’attribuzione alla vittima, da parte di soggetti pubblici o privati, di benefici economici il cui risultato diretto o mediato sia attenuare il pregiudizio causato dall’illecito, di essi il giudice deve tenere conto nella stima del danno, escludendone l’esistenza per la parte ristorata dall’intervento del terzo; b) se il risarcimento del danno patrimoniale patito dal coniuge di persona deceduta, e consistito nella perdita dell’aiuto economico offertole dal defunto, va liquidato detraendo dal credito risarcitorio il valore capitalizzato della pensione di reversibilità attribuita al superstite dall’ente previdenziale.

 

Cons. St., sez. IV, ord., 6 giugno 2017, n. 2719

Va rimessa all’Adunanza plenaria la questione se sia possibile o meno sottrarre dal complessivo importo dovuto al danneggiato a titolo di risarcimento del danno gli emolumenti di carattere indennitario versati da assicuratori privati o sociali ovvero da enti pubblici, specie previdenziali.


Altre sentenze
12/07/2017 22:37:35 | Redazione
Dottrina
Concorso magistratura 2017: Traccia svolta diritto amministrativo
Concorso in magistratura 2017 Traccia di diritto amministrativo[1] 12 luglio 2017   Premesso un inquadramento sistematico sul regime dei beni pubblici, tratti il candidato, in particolare, dei beni patrimoniali indisponibili con particolare riguardo all'acquisto e ...
leggi tutto
06/06/2017 23:44:28 | Redazione
Giurisprudenza
Risarcimento del danno da impossibilità di eseguire il giudicato
Cons. St., A.P., 12 maggio 2017, n. 2 – Pres. Patroni Griffi, Est. Giovagnoli. Dal giudicato amministrativo, quando riconosce la fondatezza della pretesa sostanziale, esaurendo ogni margine di discrezionalità nel successivo esercizio ...
leggi tutto
14/05/2017 23:57:19 | Redazione
Giurisprudenza
Risarcimento del danno e termine decadenziale
Corte Cost., sentenza 4 maggio 2017 n. 94, Pres. Grossi, Red. Criscuolo. Non è fondata la questione di legittimità costituzionale – sollevata in riferimento agli artt. 3, 24, primo e secondo comma, ...
leggi tutto
Seguici su
Facebook Twitter
Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. - Siti web Napoli
Proseguendo la navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo dei cookie necessari per fornirvi offerte e servizi in linea con i vostri interessi. Per saperne di più consultate la nostra Privacy Policy OK