Il caso Riina e i trattamenti carcerari degradanti
Fabio Zunica - mercoledì 7 giugno 2017
Giurisprudenza

Cass., Sez. I, 5 giugno 2017, n. 27766.

Con la sentenza n. 27766 depositata il 5 giugno 2017, la Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione ha ribadito il principio secondo cui, affinchè la pena non si risolva in un trattamento inumano e degradante, nel rispetto dei principi di cui agli art. 27 comma 3 Cost. e 3 della C.E.D.U., lo stato di salute incompatibile con il regime carcerario, idoneo a giustificare il differimento dell'esecuzione della pena per infermità fisica o l'applicazione della detenzione domiciliare, non deve ritenersi limitato alla patologia implicante un pericolo per la vita della persona, dovendosi piuttosto avere riguardo a ogni stato morboso o scadimento fisico capace di determinare un'esistenza al di sotto della soglia di dignità che deve essere rispettata pure nella condizione di restrizione carceraria.


Altre sentenze
17/07/2017 23:09:45 | Federico Noschese
Dottrina
Concorso magistratura 2017: Traccia svolta diritto penale
  Concorso in magistratura 2017 TRACCIA DI DIRITTO PENALE[1]     Premessi cenni sulle cause di esclusione della pena, tratti il candidato della legittima difesa e dei relativi limiti, con specifico riguardo ai fatti commessi in ...
leggi tutto
15/06/2017 23:58:50 | Emanuele Sclafani
Dottrina
Il delicato rapporto tra recidiva, attenuanti e continuazione alla prova delle Sezioni Unite
Il delicato rapporto tra recidiva, attenuanti e continuazione alla prova delle Sezioni Unite (Sezioni Unite, sentenza n. 31669 del 23/06/2016). di Emanuele Sclafani[1]   Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione con sentenza n. ...
leggi tutto
15/05/2017 23:13:23 | Pasquale Mandolfino
Dottrina
Bancarotta prefallimentare e principio di offensività: la bancarotta cd. riparata
Osservazioni a Cass.,  Sez. V, 7 aprile 2017, n. 17819. Sommario 1 PREMESSA a) LA VICENDA PROCESSUALE b) IL CASO CONCRETO c) RAGIONI DEL RICORSO d) QUAESTIO IURIS 2 LA PRONUNCIA a) RICOGNIZIONE DEI PRINCIPI DI DIRITTO b) LA BANCAROTTA ...
leggi tutto
Seguici su
Facebook Twitter
Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. - Siti web Napoli
Proseguendo la navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo dei cookie necessari per fornirvi offerte e servizi in linea con i vostri interessi. Per saperne di più consultate la nostra Privacy Policy OK